News & Eventi

12 settembre 2015  

Convegno

Dopo i positivi riscontri delle precedenti edizioni del “Polio Day&...

La poliomielite

SINDROME DELLA POLIOMIELITE ANTERIORE ACUTA *

Nel passato questa sindrome veniva sempre provocata dall'infezione da uno dei tre tipi di poliovirus. Malattie non distinguibili clinicamente dalle infezioni da poliovirus possono essere prodotte da altri enterovirus quali i virus Coxsackie del gruppo A e B, e da echovirus. Nelle regioni in cui i programmi di vaccinazione sono stati efficaci, queste virosi attualmente costituiscono le cause più comuni di sindrome poliomielitica anteriore. Le malattie causate da questi virus sono il genere benigne e la paralisi a esse associata è raramente importante. Le epidemie di congiuntivite emorragica (causate da entorovirus 70, una volta frequenti in Asia e in Africa), sono un piccolo numero di casi, associate a paralisi del motoneurone inferiore, che assomigliano alla poliomielite. Comunque, in questo gruppo, la più importante malattia (paralitica) è la poliomielite, per cui si parlerà solo di essa. Nelle regioni dove è diffusa la vaccinazione, la poliomielite ha smesso di essere un flagello, ma i suoi effetti letali e paralitici sono ancora vivi nella memoria. Nella non lontana estate del 1955, quando nel New England ci fu l'ultima epidemia, solo nel Massachusetts furono segnalati 3950 casi di poliomielite acuta, di cui 2775 paralitici. Attualmente negli Stati Uniti la poliomielite paralitica è rara. Tuttavia si sono verificati piccoli focolai tra gruppi religiosi che non si sottopongono alla vaccinazione e in quelle parti del mondo dove non sono stati portati avanti i programmi di vaccinazione. Negli Stati Uniti sono stati segnalati circa 15 casi di poliomielite paralitica ogni anno, suddivisi quasi in parti uguali tra bambini non vaccinali e adulti venuti a contatto con bambini vaccinati. Ovviamente le manifestazioni paralitiche delle precedenti epidemie sono presenti ovunque. In questi ultimi casi, la progressione della debolezza muscolare può manifestarsi molti anni dopo la malattia paralitica acuta (sindrome post-polio). E' quindi necessario esaminare le principali caratteristiche di questa malattia, anche per il motivo che rappresenta uno dei prototipi di infezione virale neurotropa.


Ai sensi del d.lgs. 196/2003, La informiamo che:
a) titolare del trattamento è Associazione Nazionale Polio e Sindrome Post-polio, 23871 Vimercate (MB), Via Einstein, 4
b) responsabile del trattamento è Aurelio Sugliani, 23871 Vimercate (MB), Via Einstein, 4
c) i Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto dagli incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via email) di informazioni relative alle iniziative del Titolare;
d) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta;
e) ricorrendone gli estremi, può rivolgersi all'indicato responsabile per conoscere i Suoi dati, verificare le modalità del trattamento, ottenere che i dati siano integrati, modificati, cancellati, ovvero per opporsi al trattamento degli stessi e all'invio di materiale. Preso atto di quanto precede, acconsento al trattamento dei miei dati.